La pubblicazione ipermediale made easy

Valorizzare il patrimonio significa renderlo fruibile e condividerlo, immateriale o materiale che sia. Salvatore Iaconesi, tra le altre cose, insegna anche alla facoltà di Architettura della Sapienza e ha sviluppato un plugin per WordPress molto interessante.
WordPress è il software open source con quale è pubblicato questo come milioni di altri blog nel mondo.
MACME è una funzionalità aggiuntiva, scaricabile gratuitamente, che permette di publbicare un “libro” ipermediale” in diversi formati a chiunque.
Ma procediamo con ordine. Per “libro” intendiamo il contenuto e non la forma. Il testo se vogliamo. Un insieme di idee scritte in una sequenza non necessariamente lineare ed esprimibili con un alfabeto, una grammatica, una lingua, immagini e suoni. Ecco allora l’ipermediale.
Questo, libro, nell’era digitale, può essere distribuito in diversi formati tecnologici. html, mp3, pdf, e-pub, mov a seconda che assuma la forma testuale o sia composto anche di immagini acquisite o generate dai computer come mappe o grafica vettoriale o 3D.
E.pub, in particolare è una sigla che da un po di tempo è alla ribalta. E un formato aperto studiato per pubblicare al meglio i “libri” classici, quelli fatti di parole e generalemente leggibili in maniera lineare nella maniera milgiore possible e su dispositivi pensati per rendere la lettura digitale un’esperienza godibile. Bene, dai numerosi post di un blog si possono selezionare quelli che si vogliono comporre i diversi capitoli di un libro e clic, il libro è disponibile in epub, pdf e xhtml. non male.

Grazie a MACME, i testi e le immagini che costituiscono il nostro “libro” ipermediale sono poi distribuibili anche attraverso altre diavolerie come i QR Codes e i Fiducial Marker, il che apre al nostro testo un’altra frontiera ben oltre l’ipertuestualità: quella della realtà aumentata. I testo, il digitale, incontra il mondo fisico, si attacca ai muri, i muri si animano e attaccano il mondo virtuale rivelando, informazioni e  segreti sugli schermi.

Riepilogando, come si trova scritto sulla pagina del plugin, un unico conteunto multimediale, testo e audiovideo, con macme può essere pubblicato (con pochi clic) su:

  • – su un sito web (il blog WordPress)
  • – su una versione mobile del sito (il blog wordpress sarà ottimizzato per accesso mobile)
  • – su un e-book (ePub e formato PDF) la cui estetica e layout possono essere realizzati entro determinati livelli utilizzando semplici meccanismi basati su CSS
  • – su un applicazione smartphone (iPhone/iPad e a breve Android): il sistema genera automaticamente un ambiente di sviluppo pronto per essere personalizzato
  • – geograficamente, utilizzando tecnologie location based (i contenuti georeferenziati possono essere esperiti sia usando l’applicazione smartphone generata da MACME, sia attraverso qualsiasi canale che accetta come inputs formati KML e GeoRSS)
  • – sul mondo fisico (oggetti, carta, muri, corpi, edifici, pavimenti e qualsiasi cosa usando i QRCodes generati da MACME)
  • – ovunque, utilizzando la realtà aumentata. Nello specifico: attraverso Fiducial Markers generati da MACME e attraverso coordinate geografiche, grazie a cui il contenuto si sovraimpone in realtà aumentata sullo schermo del proprio mobile, stratificandosi direttamente alla realtà “ordinaria”.

Inutile dire che per la Sapienza e la sua “editoria” l’uso e la diffusione di questa piattaforma aprirebbe scenari innovativi ed estremamente interessanti.

Per questo questo post è un invito ufficiale al gruppo di websapienza, da sempre attenti all’innovazione, a sperimentare insieme le potenzialità del giocattolo.

 

Annunci

One thought on “La pubblicazione ipermediale made easy

  1. Pingback: Sapienza VP chiama Websapienza « WebSapienza blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...